Basket:Gandini,spero più attenzione con stop calcio per Mondiali

(ANSA) – BOLOGNA, 27 LUG – Il campionato di basket “inizierà
il 2 ottobre con una prospettiva interessante che è quella di
avere lo stop, per via dei campionati mondiali in Qatar 2022,
della Serie A di calcio e quindi mi auguro di avere la
possibilità di una maggiore attenzione in un periodo in cui
questa non ci sarà”. Così il presidente della Lega Basket di
Serie A, Umberto Gandini in un passaggio della conferenza stampa
di presentazione del calendario per la stagione 2022-2023.
    Nel corso della stagione della palla a spicchi appena
disegnata e che sarà ancora targata UnipolSai, spiega, “abbiamo
un periodo delle feste natalizie con partite estremamente
interessanti, in particolare il primo incrocio tra i campioni
d’Italia dell’Olimpia Milano e i vicecampioni della Virtus
Bologna che sarà il 2 gennaio anche se queste due squadre si
incontreranno già nella semifinale della Supercoppa che si
disputerà a Brescia il 28 e 29 settembre”.
    E nella speranza “per la nostra salute e quello che ne
consegue, di avere una stagione regolare e capienze al 100%
senza intoppi di sorta durante l’anno”, osserva Gandini alla
luce delle ultime due annate segnate dall’emergenza Covid, la “grande novità riguarda il nuovo partner per quanto riguarda la
distribuzione e la diffusione delle nostre partite su
piattaforme a pagamento in streaming che sarà Eleven Sports per
i prossimi 3 anni”.
    Adesso, argomenta il numero uno della Legabasket, “ci sarà
la necessità di una migrazione di abbonati, di appassionati dal
gruppo Discovery a Eleven Sports che prossimamente presenterà le
proprie iniziative”. Inoltre, argomenta, “abbiamo ancora da
definire due pilastri molto importanti della nostra
programmazione televisiva che sono chi sarà l’emittente che
distribuirà il prodotto basket a livello satellitare a pagamento
e dove e come sarà fruibile il prodotto sulla televisione free,
in chiaro, sul digitale terrestre ed è questa – conclude Gandini
– una situazione che la Lega si riserva di definire non appena
il quadro della parte a pagamento verrà completato”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte