Brexit: fonti, von der Leyen a leader, no deal più probabile

Il punto informativo sulla Brexit al vertice dei leader Ue è stato molto breve e si è già concluso. Secondo quanto si apprende la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, pur non dando percentuali sul successo del negoziato in corso, ha detto che c’è la probabilità più alta è per un no deal.

Non c’è stata discussione, l’unico a prendere la parola è stato il premier irlandese, Michael Martin, che ha lodato il vicepresidente della Commissione Ue, Maros Sefcovic, ed il ministro britannico Michael Gove, per aver finalizzato l’attuazione dell’accordo di divorzio. 

Poco prima in un tweet, von der Leyen aveva scritto: Anche se un accordo venisse trovato, non c’è “nessuna garanzia” che possa entrare in vigore in tempo utile. Per questo “dobbiamo essere preparati anche alla possibilità che non ci sia alcun accordo in vigore il primo gennaio prossimo” e quindi oggi “presentiamo le misure contingenti” da applicare in questo caso. 

E’ tornato a definite “molto, ma molto probabile” un no deal anche il premier britannico Boris Johnson conversando con giornalisti a margine di una visita nel nord dell’Inghilterra. Johnson ha insistito che i negoziati continuano, ma precisando che serve “una grande offerta, un grande cambiamento” delle posizioni di Bruxelles per sbloccarli. Ha poi detto che anche in caso di no deal l’avvenire del Regno Unito sarà “meraviglioso”.


Fonte originale: Leggi ora la fonte