Calcio: assessore Napoli, apriamo San Paolo a 10.000 bimbi

(ANSA) NAPOLI, 20 MAG – “Il calcio riparte con grande
attenzione e sarebbe bello che nelle Regioni che vanno verso il
contagio zero si potessero riaprire gli stadi, cominciando con i
bambini sempre rispettando il distanziamento sociale. Penso a
diecimila bambini al San Paolo”. Questa la proposta di Ciro
Borriello, assessore allo sport del Comune di Napoli.
    “Vorrei avere una interlocuzione con il ministro Spadafora –
spiega Borriello – su una proposta che dia un segno di fiducia e
di entusiasmo e riportare i bambini con le famiglie allo stadio,
magari facendo usare un seggiolino su tre, facendo stare vicini
solo i nuclei familiari sarebbe molto bello, sempre rispettando
le regole. In fondo si sta programmando la ripartenza dei teatri
e dei cinema, che sono luoghi chiusi, non vedo perché non
ragionare anche su eventi di passione popolare come il calcio”.
    Borriello pensa all’esperimento con i bambini e i genitori per
la fine di questa stagione anche dovrebbe partire a metà giugno: “Ma mi spaventa – dice – anche l’idea ma del prossimo campionato
che si potrebbe giocare a porte chiuse. l’inizio del prossimo.
    Si perderebbe una delle cose più belle del calcio. Per questa
stagione mi sembra bella anche l’idea di portare il finale di
campionato tutto al Sud. Gli atleti sono super controllati e
possono spostarsi e il Mezzogiorno potrebbe ospitare le partite
nelle Regioni che a giugno arriveranno a zero contagi”.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte