• Calcio: Perin, Io sono per ricominciare ma non sarà semplice

    (ANSA) – ROMA, 06 MAG – “Mentalmente sia io che i miei
    compagni di squadra e colleghi non abbiamo mai staccato perché
    ci siamo sempre allenati a casa. I pareri sono discordanti tra
    me, i miei compagni e i colleghi: c’è chi vuole riprendere e chi
    ha paura. A me manca tantissimo il pallone. Io sarei per
    riprendere, la salute però va messa al primo posto”. Lo dice il
    portiere del Genoa, in prestito dalla Juventus, Mattia Perin,
    intervenuto all’evento di spogliatoio virtuale ‘Locker Room –
    Fuga per la vittoria’, dedicato dalla Luiss al calcio. “Stanno facendo apposta i protocolli per proteggerci tutti, dai
    giocatori a chi lavora in una società – specifica Perin –
    Sappiamo che ricominciando ci saranno piccoli casi, l’importante
    sarà saper gestire la situazione come in Germania. Fondamentale
    sarà il fattore della responsabilità, prendersi la
    responsabilità delle vite altrui pesa per chiunque”. Difficile
    anche gestire per molti club l’isolamento di tre settimane prima
    di riprendere il campionato: “Il per esempio – spiega Perin – ha
    un centro sportivo ma non ha camere, dovrebbe prendere un
    albergo per tre settimane di ritiro. Sarà un susseguirsi di
    problemi che porterà a tanti costi per le società, che già
    stanno perdendo”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte