Capalbio Libri, ecco i vincitori

(ANSA) – ROMA, 08 AGO – Ecco i vincitori del “Premio
Internazionale Capalbio Piazza Magenta”, giunto alla sua
undicesima edizione. La manifestazione, a ingresso libero, si
svolgerà venerdì 26 agosto alle 17,30 all’anfiteatro del Leccio,
Via Pascoli, a Capalbio e sarà condotta, come ormai è
d’abitudine, dalla giornalista Eleonora Daniele. L’attrice Irene
Grazioli leggerà alcune pagine dei libri premiati.
    “Un Premio,” affermano Mirella Serri e Giacomo Marramao che
condividono la direzione, “che si è affermato a livello
nazionale anche perché si tratta di un riconoscimento ‘militante’: i saggisti e i narratori che vengono insigniti del
Capalbio internazionale Piazza Magenta rappresentano ogni anno
un livello qualitativo altissimo con la loro produzione.
    Quest’anno poi si tratta di un evento assolutamente speciale
poiché sarà a Capalbio con il suo libro il premio Nobel per la
fisica Giorgio Parisi. I premiati si inseriscono nella
tradizione di Capalbio, splendida cittadina maremmana terra di
dibattiti, di confronto e anche di scontro di opinioni culturali
e politiche destinate ad avere grande importanza sul territorio
nazionale. Quest’anno grazie alla presenza del professor Parisi
uno dei temi da affrontare sarà la difesa dell’ambiente”.
    Le opere sono state vagliate dalla Giuria che quest’anno è
composta oltre che dai presidenti Mirella Serri e Giacomo
Marramao, da Giancarlo Bosetti, dal sindaco di Capalbio
Gianfranco Chelini, Furio Colombo, Matteo Fabiani, Marisa
Garito, Maria Concetta Monaci, Alessandro Orlandi, Denise Pardo,
Giuppi Pietromarchi e Rossella Sleiter. Verranno premiati: Sezione letteratura: Maria Pia Ammirati – Vita ordinaria di
una donna di strada, (Mondadori) Sezione politica internazionale e informazione: Premio alla
carriera. Antonio Di Bella Sezione saggistica storica: Emanuele Fiano – Ebreo, Piemme Sezione filosofia: Umberto Galimberti – Il libro delle
emozioni, Feltrinelli Sezione Storia della musica. Premio speciale della Giuria:
Mimma Gaspari – La musica è cambiata?!, Baldini + Castoldi Sezione Giornalismo: Massimo Giannini – direttore de “La
Stampa” Sezione musica e spettacolo:
Marcello Panni – Hyperion di Maderna nella versione di Carmelo
Bene e Marcello Panni Sezione saggistica scientifica:
Giorgio Parisi, premio Nobel 2021 per la fisica – In un volo di
storni, Rizzoli Premio al territorio e l’Italia che ci piace: volontari del
comitato di Grosseto della Croce Rossa Italiana – 2020 L’anno
più lungo Piccole luci nella notte del covid, Effigi.
    Il premio della Fondazione Capalbio alla traduzione va ex
aequo a: Fabio Cremonesi, La lingua perduta delle gru di David
Leavitt, Sem ed Enrico Terrinoni, Ulisse di James Joyce,
Bompiani. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte