Champions: Spalletti, con Ajax come fosse una finale


(ANSA) – NAPOLI, 11 OTT – “Domani ci giochiamo la
qualificazione agli ottavi di Champions League al Maradona che
sarà pieno. Noi sappiamo la loro volontà di reagire al risultato
di Amsterdam, ma dobbiamo interpretare la partita di domani come
se fosse una finale, dobbiamo metterci dentro un atteggiamento
di voglia e di fame che si usa nelle finali, senza fare alcun
tipo di calcolo”. Lo ha detto il tecnico del Napoli Luciano
Spalletti alla vigilia del match del Napoli contro l’Ajax nella
quarta giornata del gruppo A di Champions League.
    Un pareggio basterebbe al Napoli per avere la matematica
qualificazione, ma Spalletti non guarda al pari: “Non sappiamo –
dice – se siamo bravi a fare calcoli sul risultato. Da sempre
abbiamo ragionato allo stesso modo e sarebbe un errore la
ricerca di un solo risultato. Siamo in un momento di vittorie e
psicologicamente affrontiamo questa fase in maniera semplice,
simulando cose naturali. Io penso a come sarà l’avversario del
Napoli. Se io fossi l’allenatore dell’Ajax saprei cosa dire e lo
abbiamo anche simulato. Ma sappiamo anche che più risultati
facciamo e più gli avversari mettono qualcosa in più in campo”.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte