• Chiellini: “Ancora uno o due anni, poi farò il dirigente”

    (ANSA) – TORINO, 09 MAG – “Penso di avere ancora qualcosa da
    dare in campo, vedremo se per uno o per duei anni”. Ospite di
    Casa Sky Sport, il capitano della Juventus, Giorgio Chiellini,
    svela i programmi per il futuro. “L’obiettivo è quello di
    restare comunque in questo mondo, magari da dirigente – aggiunge
    il difensore -: il calcio è la mia vita, non è un modo di dire
    ma la realtà”.
        Il giocatore bianconero ha ripreso gli allenamenti
    individuali alla Continassa, dopo l’inattività forzata a causa
    del Coronavirus. “Sono stati due mesi difficili e strani –
    racconta -. Ho vissuto il primo mese chiuso nel centro sportivo
    e in quarantena, poi ho passato un mese con la famiglia. Ho
    avuto tempo da passare con moglie e figli, forse come non
    capiterà più. Purtroppo, però, intorno capitavano cose
    difficili. E’ stato proibitivo avere contatti con l’esterno, ma
    riscopri valori che avevi trascurato”.
        Inevitabile chiedere a Chiellini della Bbc, la linea
    difensiva formata con Bonucci e Barzagli, che la scorsa estate
    ha dato addio al calcio giocato per entrare nello staff di
    mister Sarri. “Abbiamo fatto la storia recente della Nazionale e
    della Juventus, ma la nostra forza è stata proprio la coesione –
    dice – Insieme tiravamo fuori ancor più valori e siamo riusciti
    ad alzare il livello, oltre al fattore tecnico c’era un fattore
    empatico tra di noi. E poi dietro un mostro sacro come Buffon.
        Ora per motivi anagrafici abbiamo cominciato a perdere qualche
    pezzo…”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte