• Conclusa l’ispezione per Portici di Bologna patrimonio Unesco

    (ANSA) – BOLOGNA, 25 SET – Conclusa, a Bologna, la visita in
    città di Olivier Poisson, ispettore inviato da Icomos – organismo consultivo dell’Unesco per tutti gli aspetti che
    riguardano il patrimonio culturale e la sua conservazione –
    nell’ambito dell’iter di candidatura dei Portici di Bologna alla
    Lista del Patrimonio Mondiale della stessa Unesco. L’ispezione –
    si legge in una nota dell’Amministrazione comunale – si era
    aperta lo scorso 23 settembre nell’aula del Consiglio comunale
    di Palazzo d’Accursio.
        “Le giornate dell’ispezione si sono svolte in modo positivo –
    osserva nella nota la vicesindaca di Bologna, Valentina Orioli,
    delegata al progetto della candidatura dei portici a sito Unesco
    – e tutta la città ha contribuito a creare una grande sinergia
    per presentare al meglio la candidatura che appartiene a tutti.
        Proprio questa caratteristica di coralità si è potuta apprezzare
    nel corso di tutta la visita”.
        Ora, viene spiegato dall’Amministrazione felsinea, si apre
    la fase di interlocuzione con Icomos, che durerà per i primi
    mesi del 2021. Dopo questa fase tecnica, comincerà il confronto
    con l’Unesco per la valutazione più ampia degli altri aspetti
    della candidatura.
        I Portici di Bologna sono la candidatura italiana alla lista
    del Patrimonio Mondiale dell’Unesco per il 2021. La candidatura
    è promossa dal Comune di Bologna con il supporto di Fondazione
    Carisbo e con la consulenza di Fondazione Links. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte