Covid: medici, errore non fare autopsie

(ANSA) – CATANIA, 22 MAG – La mancanza di autopsie eseguite
sui decessi Covid 19 rappresenta un “lockdown della scienza” in
Italia. Lo sostengono medici delle Università di Catania, Foggia
e Catanzaro che hanno pubblicato sul “Journal of clinical
medicine” un articolo sull”opportunità mancata’ perché,
rilevano, “su 9.709 articoli scientifici redatti, soltanto sette
hanno riportato indagini istologiche” e “sono state descritte
solo due autopsie complete e la causa della morte è stata
elencata come Covid-19 in una sola di esse”. “La morte per Covid
19 – o con Covid 19 – è ancora un’incognita legata a quadri
variabili. In tale contesto l’autopsia è una ‘fotografia’ di
quanto accaduto nell’organismo umano e di quali siano state le
effettive cause del decesso, ed è proprio l’autopsia, partendo
dall’accertamento delle cause, a fornire elementi per poter poi
definire quali siano le terapie migliori in caso di malattia”,
sostiene Cristoforo Pomara, dell’università etnea, che ha
coordinato il lavoro dei medici


Fonte originale: Leggi ora la fonte