Governo: Meloni al lavoro alla Camera, Salvini da Berlusconi a villa Grande


La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni è al lavoro negli uffici del suo gruppo parlamentare alla Camera mentre  è in corso un incontro fra Matteo Salvini e Silvio Berlusconi a Roma. A quanto si apprende, il segretario della Lega è da poco giunto a Villa Grande, la residenza romana del leader di FI.

Già per me è importante essere qui, è un grande onore. I nomi tocca farli a Silvio Berlusconi ed ogni decisione tocca al presidente Mattarella ed al presidente del Consiglio incaricato“. Lo dice il vice presidente di Forza Italia Antonio Tajani al termine della procedura di accoglienza a Montecitorio rispondendo ai cronisti che lo interpellano su cosa potrebbe essere chiamato a fare nel nuovo esecutivo. “Non ho visto nessuno. Sono arrivato qui direttamente da Bruxelles, dove ho dovuto fare un sacco di pratiche ed ho dovuto sistemare parecchie cose per il gruppo parlamentare al Parlamento Europeo”.

“Io presidente Senato? “Io sono pronto a fare tutto”. Così il leghista Roberto Calderoli rispondendo alla domanda se sia pronto a fare il presidente del Senato, uscendo dalla riunione con i vertici di Fratelli d’Italia. Sulle presidenze delle Camere sono stati fatti passi avanti? “Lavoriamo. Questa scelta sarà affidata ai nostri leader”, si è limitato a rispondere aggiungendo di non aver parlato dell’ipotesi di Giancarlo Giorgetti al ministero dell’Economia. Una riunione con i vertici di Fratelli d’Italia si e’ svolta nella sede del partito con il leghista Roberto Calderoli e il leader dei Moderati, Maurizio Lupi insieme a Lorenzo Cesa e Antonio De Poli dell’Udc . Sul tavolo le prossime scadenze per l’avvio della nuova legislatura.

“Per la Lega sarebbe motivo di grande soddisfazione e orgoglio occuparsi con un ruolo rilevante anche di Economia e Finanze. Donne e uomini del partito di Matteo Salvini hanno già ricoperto prestigiosi incarichi di governo dimostrando il proprio valore in settori strategici come Interno, Infrastrutture, Sviluppo Economico, Politiche Agricole, Transizione Ecologica, Turismo, Persone con Disabilità o Autonomie. È un onore che in queste ore arrivino nuovi e significativi riconoscimenti che testimoniano la centralità e l’affidabilità della Lega”. Così fonti del partito. Giancarlo Giorgetti, interpellato in merito alla possibilità di andare al Mef è scoppiato in una sonora risata.

Mattinata di lavoro per Matteo Salvini, che alla Camera ha incontrato i vicesegretari Giancarlo Giorgetti e Lorenzo Fontana, il capogruppo Riccardo Molinari ed Edoardo Rixi. Sul tavolo la nascita del governo e le emergenze del Paese e i temi più cari per la Lega a partire da bollette, cantieri fermi da sbloccare, sicurezza e autonomia regionale. Lo si apprende dalla Lega.

Intanto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, è arrivato a Roma. L’ex premier dopo essere atterrato si è spostato a Villa Grande, la sua residenza nella Capitale. Oltre a seguire da vicino le trattative per la formazione del governo, giovedì Berlusconi tornerà in Senato, nove anni dopo la decadenza da senatore del 2013, per la prima seduta della nuova legislatura. Nel tardo pomeriggio Berlusconi potrebbe riunire lo stato maggiore di Forza Italia a Villa Grande. In queste ore sono a Roma, oltre alla presidente di FdI, Giorgia Meloni, il segretario della Lega, Matteo Salvini. Venerdì scorso Meloni aveva preannunciato un nuovo vertice dei leader della coalizione di centrodestra, che dovrebbe tenersi fra oggi e domani, alla vigilia dell’insediamento del nuovo Parlamento in programma giovedì.

“Siamo consapevoli del risultato che abbiamo ottenuto e sentiamo la responsabilità di dover affrontare un’importante sfida nella condizione più difficile nella quale l’Italia potesse trovarsi. Pronti a riscrivere le sorti della Nazione con un Governo forte, unito e autorevole”. Lo afferma su twitter la leader di Fdi Giorgia Meloni.


Fonte originale: Leggi ora la fonte