• Inter: Marotta,responsabilità di fronte a contrazione ricavi

    (ANSA) – MILANO, 25 SET – Prima conferenza, primo
    appuntamento che sancisce l’inizio della stagione nerazzurra,
    sullo sfondo resta il Covid. L’amministratore delegato
    dell’Inter Beppe Marotta ringrazia i medici e gli operatori
    sanitari, richiama la sofferenza provocata dal virus, ricorda le
    vittime. E traccia un quadro delle sfide che il calcio ha
    davanti e le strategie del club nerazzurro.
        “La linea guida dettata dalla società – spiega – è la stessa
    degli altri club. Siamo davanti a una contrazione dei ricavi. La
    Fifa prevede una contrazione di quattro miliardi a livello
    mondiale. Questa congiuntura si ripercuoterà sui club e sulle
    Leghe: nessuna società italiane può rispettare il budget perché
    sono venuti meno i ricavi, tra cui gli introiti provenienti
    dagli stadi; poi ci sono i contenziosi con alcuni broadcaster.
        Il grande obiettivo è salvaguardare la sostenibilità, nel
    rispetto del rapporto costi-ricavi. Oggi abbiamo costi certi e
    ricavi incerti, dobbiamo lavorare prestando attenzione ai costi.
        La proprietà è decisa nel far fronte ai propri impegni, essere
    vicina alla squadra e alla società. Suning ha fatto investimenti
    in passato e li farà ancora, nonostante il momento difficile.
        Serve grande senso di responsabilità da parte dei manager”.
        Il rischio di una recrudescenza pandemica pende sull’Italia: “E’
    una pandemia che non è ancora stata debellata, lo vediamo in
    Francia, Germania e Inghilterra. Io spero di avere la gente
    negli stadi perché così non c’è emozione, si fa una fatica
    incredibile. La gente ha bisogno del calcio e viceversa, ma non
    dipende da noi. Bisogna dimostrare grande senso di
    responsabilità da parte dei tifosi, rispettare le regole,
    continuare ad avere accorgimenti e attenzione”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte