JUS SOLI E JUS SCHOLAE SOLO FINALITA’ POLITICHE E IDEOLOGICHE, LEGA: MA CHI PUO’ CREDERE ALLA ‘APARTITICITA’ DI CERTE SIGLE?

Cesena, 22 luglio. “Agli atti simbolici con finalità politico/ideologiche possono credere solo gli ingenui che non conoscono gli obiettivi di forze politiche e sociali che da anni tentano di far passare la cittadinanza facile. Provvedimento che non ha né senso pratico, né giuridico ma esclusivamente politico. Sbaglia chi si lascia convincere dal falso buonismo di sedicenti soggetti ‘indipendenti dai partiti’ (ma chi crede alla apartiticità di certe sigle e personaggi di ‘Comunità accogliente’?) ed è sinceramente convinto che la cittadinanza onorifica sia esclusivamente un atto solidaristico senza ricadute future. Si tratta, in realtà, di un ‘cavallo di Troia’ che nasconde obiettivi a lungo termine di trasformazione radicale della nostra società”.
Questa la replica della Lega Cesena al comunicato di Comunità accogliente di ieri, 21 luglio.
“Non a caso le amministrazioni che hanno aderito a questa campagna sono tutte a guida Pd, una forza politica che non fa nulla che non sia congeniale a obiettivi utilitaristici. Ricordiamo qui solo due delle ragioni per contrastare questa iniziativa: i minori stranieri godono già di tutti i diritti dei minori con cittadinanza italiana e, in secondo luogo, la cittadinanza deve essere richiesta dopo un percorso di progressiva integrazione e di convinta adesione alla Costituzione, alle leggi, alle regole e alla cultura del nostro Paese. La cittadinanza non può quindi, per sua definizione, essere regalata neppure come atto simbolico, svilendone il valore. Noi siamo favorevoli alla concessione della cittadinanza a determinate condizioni che salvaguardino l’identità della comunità nazionale da chiunque sia formata. Al contrario, Pd e sinistra immigrazionista, strumentalizzando i ‘buoni sentimenti’ della gente, potrebbero avere altre finalità. Nell’immediato, un nuovo bacino di voti, più a lungo termine un mutamento radicale della nostra società per renderla più omogeneizzata in tutti i sensi e quindi più malleabile e influenzabile, senza tuttavia considerarne i rischi”.

Lascia un commento