Novafeltria. Paura per il nonno 80enne, chiesto l’intervento dei carabinieri

E’ stato un incubo spaventoso quello vissuto da un nipote preoccupato per il nonno 80enne che per ore non ha dato segni di vita. La sua auto era parcheggiata fuori dall’abitazione ma nonostante il nipote si fosse attaccato al campanello, l’uomo non rispondeva. Sono stati così allertati i carabinieri e i vigili del fuoco che hanno dovuto sfondare la porta. Per fortuna il nonno, che forse aveva preso dei farmaci, stava solo dormendo come un sasso.

Lascia un commento