Oksana, l’oncologa dei bambini uccisa dai missili russi a Kiev


Oksana Leontieva era una dottoressa nel reparto di trapianto di midollo osseo dei bambini presso l’ospedale oncologico pediatrico di Okhmatdyt di Kiev. E ieri stava andando al lavoro, dopo aver lasciato il suo bambino all’asilo. Ma non è mai arrivata a destinazione: è stata uccisa dai raid russi sul centro della capitale. A darne notizia – riporta il Guardian – è stato lo stesso ospedale che su Facebook ha descritto Leontieva come “una persona e un medico dedita e responsabile. Una vera professionista e un supporto per i suoi pazienti e colleghi”.

Anton Gerashchenko, consigliere presidenziale senior di Volodymyr Zelensky, ha sottolineato che ora il suo bambino, di cinque anni, è rimasto orfano: Oksana, ricorda su Twitter postando una foto della dottoressa, aveva perso il marito sei mesi fa. 


Fonte originale: Leggi ora la fonte