Parlamento, Camera e Senato scelgono i presidenti


Prende ufficialmente il via la XIX legislatura. Alle ore 10 è iniziata la seduta della Camera e ora è in corso la prima chiama per l’elezione del presidente dello scranno più alto di Montecitorio. Al primo giro è necessaria la maggioranza dei due terzi dei componenti; poi sarà richiesta la maggioranza dei due terzi dei voti (computate anche le schede bianche); successivamente la maggioranza assoluta dei voti (comprese le schede bianche e nulle); dal quarto scrutinio basta la maggioranza assoluta dei voti.

Nel frattempo il centrodestra ha trovato l’intesa sulla partita del Senato. Ad annunciare l’accordo raggiunto dalla coalizione è stato direttamente Roberto Calderoli, che era in corsa per la presidenza di Palazzo Madama in quota Lega: “C’è l’accordo sul nome di La Russa. Volentieri faccio un passo indietro per il bene del Paese“.


Fonte originale: Leggi ora la fonte