Riccione. “Riccione Winter” confermato dalla Giunta per l’autunno-inverno 2022 – 2023

Riccione Winter confermato dalla Giunta per l’autunno-inverno 2022 – 2023

Riccione, 11 ottobre 2022 – Al via anche per la stagione 2022-2023, “Riccione Winter”. La Giunta continua anche quest’anno a promuovere le azioni di sostegno ai pubblici esercizi di somministrazione alimenti e bevande (bar e ristoranti) e alle strutture ricettive dando loro la possibilità di ampliare o creare nuovi spazi sull’ area pubblica.

“Abbiamo confermato la possibilità di occupare lo spazio pubblico gratuitamente ai titolari dei pubblici esercizi. Una misura che vuole supportare in questa fase difficile le attività economiche – ha dichiarato Daniela Angelini, sindaca di Riccione – All’interno di “Riccione Winter” abbiamo inoltre confermato “Riccione Mare d’Inverno” iniziativa rivolta ai pubblici esercizi e agli stabilimenti balneari che si trovano sulla spiaggia. Anche in questo caso l’obiettivo è quello di dare la possibilità ai bar e ristoranti sulla spiaggia, in collaborazione con gli operatori balneari, di ampliare l’area dove mettere i tavoli e le sedie. Sarà una iniziativa temporanea in attesa del nuovo regolamento”.

L’amministrazione conferma, dunque, ai titolari di pubblici esercizi di somministrazione e alle strutture ricettive, ampliamenti di superficie anche di suolo pubblico, in deroga al limite della superficie espressa nella licenza/Scia o nel provvedimento di concessione demaniale, su un’area attigua a quella concessa abitualmente o, qualora ciò non sia possibile, potrà essere eccezionalmente consentita l’occupazione di area “nelle immediate vicinanze” anche in concessione ad altro titolare (accordo tra le parti in carta semplice sui termini dell’utilizzo).

Ai titolari dei pubblici esercizi e alle strutture ricettive è consentita inoltre la posa temporanea di tavolini, sedute, ombrelloni, pedane, tettoie aperte o paraventi facilmente smontabili e amovibili, di manufatti ornamentali, elementi ombreggianti o altre strutture leggere di copertura, prive di parti in muratura o strutture stabilmente ancorate al suolo facilmente smontabili e/o retrattili da utilizzare esclusivamente per il riparo dagli agenti atmosferici nonché chiusure verticali in vetro non stabilmente infisse al suolo e facilmente rimovibili.

Al termine della manifestazione “Riccione Winter” tutte le attrezzature e strutture amovibili dovranno essere completamente rimosse con ripristino dello stato e dei luoghi.

Tutte queste attività di somministrazione alimenti e bevande (compresi i gazebo adibiti a questa attività siti sul Lungomare della Repubblica e strutture ricettive) saranno esonerate per tutto il periodo della manifestazione, dunque fino al 31 maggio 2022, dal pagamento del Canone Unico Patrimoniale (che ha sostituito Tosap e Cosap dall’aprile 2021), mentre il canone demaniale, per la parte ampliata, non può essere esentato così come disposto dall’art. 16 del Regolamento di esecuzione del Codice della Navigazione.

Cosa fare per aderire:

Per i pubblici esercizi non situati sul demanio e per le strutture ricettive:

occorre compilare in ogni campo la modulistica pubblicata sul sito istituzionale del Comune di Riccione (homepage o pagina dedicata al Servizio SUAP), allegare copia del documento di identità del richiedente, insieme ad una planimetria dell’area oggetto di occupazione completa di dimensioni e descrizione delle attrezzature e trasmetterla agli indirizzi presenti sulla modulistica stessa.

Per i pubblici esercizi situati sul demanio:

occorre aderire all’iniziativa “Riccione Mare d’Inverno 2022-2023” utilizzando l’apposita modulistica pubblicata sul sito istituzionale del Comune di Riccione.

Lascia un commento