Rimini. Si aggira tra gli ombrelloni barcollando per poi aggredire un poliziotto: arrestato

Si aggira tra gli ombrelloni barcollando per poi aggredire un poliziotto: arrestato dalla Polizia di Stato.

Nelle ore pomeridiane del 20 luglio 2022 la Polizia di Stato di Rimini ha tratto in arresto un ragazzo senegalese per il reato di Resistenza a Pubblico Ufficiale e False Dichiarazioni sull’identità o su qualità personali proprie e altrui.
Nello specifico, alle ore 14:50, una volante della Polizia di Stato è intervenuta in uno stabilimento balneare di Viale Regina Margherita, poiché al Numero di Emergenza 112 – NUE era arrivata una chiamata da parte della proprietaria che segnalava la presenza di un soggetto molesto che si aggirava tra gli ombrelloni.
Giunti sul posto i poliziotti, dopo aver ottenuto una sommaria descrizione del soggetto, lo individuavano mentre a torso nudo, urlava frasi prive di senso logico e barcollava tra i turisti. Gli agenti lo invitavano ad assumere un atteggiamento più moderato, ma il giovane, noncurante di tale richiesta, continuava ad urlare ed a dimenarsi.
Nella successiva fase di identificazione il giovane si dimenava colpendo con una gomitata uno dei poliziotti.
In considerazione dei fatti accaduti, il soggetto veniva accompagnato in Questura, dove, tra l’altro, si appurava come, precedentemente, avesse fornito false generalità.
Per tali ragioni veniva tratto in arresto, in attesa del giudizio direttissimo che si terrà in data odierna presso il Tribunale di Rimini.
Inoltre, veniva sanzionato amministrativamente per il reato di ubriachezza.
Si ricorda che nei confronti delle persone indiziate ed imputate vige la presunzione di innocenza.

Lascia un commento