Rimini. Viabilità, il Comune a confronto con Anas per riclassificare a strada urbana il tratto di Marecchiese che attraversa il centro abitato di Corpolò

“Stiamo lavorando con Anas per procedere ad una riclassificazione delle strade della zona di Corpolò. L’obiettivo è quello di far sì che la circonvallazione che bypassa il quartiere possa passare ad Anas diventando strada statale, mentre il tratto della Marecchiese che attraversa l’abitato diventi una strada urbana e quindi di competenza del Comune”. Ad annunciare il confronto in corso tra Amministrazione Comunale e Anas è l’assessora alla mobilità Roberta Frisoni, che spiega come attraverso questo scambio di competenze “ci permetterebbe di intervenire direttamente sul tratto di Marecchiese che attraversa il centro abitato, con l’obiettivo di mitigare la velocità dei mezzi, incentivando al contempo l’utilizzo della circonvallazione per il collegamento nord sud. È un’esigenza che ci è stata espressa più volte dai residenti della zona a cui vogliamo dare una risposta. Confido che l’interlocuzione in corso con Anas vada a buon fine, in modo da presentare a stretto giro in Consiglio Comunale la riclassificazione delle strade e procedere alla progettazione e realizzazione degli interventi, in condivisione con i cittadini”.

Così come sono in corso le interlocuzioni con Anas rispetto al progetto della nuova statale 16, opera strategica per la viabilità del territorio di cui la stessa Anas sta definendo la progettazione, partendo dalla variante nord. “L’amministrazione comunale, per quanto di sua competenza, ha inviato un corposo di dossier di osservazioni puntuali al progetto per come ci è stato ad oggi presentato – spiega l’assessora Frisoni – volte in primis a tutelare le esigenze del territorio a vocazione agricola. Osservazioni altrettanto puntuali le abbiamo avanzate con l’obiettivo di migliorare l’aspetto viabilistico e quindi la performance trasportistica. Un punto fondamentale riguarda il collegamento della variante con l’uscita ovest della fiera, in modo da accedere ai caselli di Rimini nord e sud. Credo sia un aspetto fondamentale che da solo consente di dare maggior valore all’infrastruttura. Così come la proposta, anche questa inserita tra le osservazioni avanzate dal Comune, di creare sulla Marecchiese in corrispondenza di Spadarolo, lato monte dell’autostrada, un accordo con la variante alla Statale 16, in modo da intercettare i flussi sulla Marecchiese e indirizzarli sulla nuova arteria stradale. Sono fiduciosa rispetto all’esito di queste proposte, ma ogni valutazione è rimandata a quando avremo l’esito delle osservazioni da parte di Anas. In quel momento trarremo le nostre conclusioni”. 

Lascia un commento