SANTARCANGELO. Da venerdì 24 a domenica 26 giugno un fine settimana ricco di eventi

 

Dal Solstizio d’estate alla Shopping night, da Balla! alla Festa del grano fino alla commedia dialettale

Anche il prossimo sarà un fine settimana ricco di eventi e proposte culturali a Santarcangelo: da venerdì 24 a domenica 26 giugno, infatti, sette iniziative diverse animeranno l’arena dello Sferisterio, il capoluogo e le frazioni.

Nella serata di venerdì 24 (ore 21,15) allo Sferisterio si rinnova l’appuntamento con la conferenza del Solstizio d’estate, arrivata alla 21^ edizione e organizzata come di consueto da Pro Loco Santarcangelo e biblioteca Baldini (ingresso libero). Ospite della serata sarà Massimo Moretti – docente presso l’Università La Sapienza di Roma, ricercatore e storico – che presenterà il volume “I diari di Gio.Batta (1592-1612): storia della famiglia Baldini di Santarcangelo” in dialogo con Pier Angelo Fontana, già direttore della biblioteca, nell’ambito delle attività di valorizzazione promosse dal Comitato scientifico del fondo Antonio Baldini.

Attraverso i manoscritti inediti conservati in biblioteca, il volume offre una preziosa testimonianza sugli avvenimenti che hanno interessato la nobile famiglia dei Conti Baldini negli ultimi secoli, comprese le vicende relative a personaggi che hanno contribuito in maniera determinante a decidere la storia del territorio locale.

Piazze e vie del centro, sempre venerdì 24, saranno animate anche da due eventi organizzati da Città Viva nell’ambito del calendario di “Estate Viva”: la Shopping night, con i negozi aperti in orario serale, e il mercatino degli artigiani, con una ventina di stand in piazza Ganganelli dove sarà possibile trovare – sul lato della scuola Pascucci – anche le bancarelle del mercatino dei bambini.

Due gli eventi in programma sabato 25 giugno: la Festa del grano al Museo Etnografico comincia alle ore 18 con un nuovo incontro della rassegna “Mètt in poesia”, la “caccia” agli oggetti etnografici nelle poesie dialettali e italiane, dedicato in questo caso ai poeti contemporanei. Leggeranno le loro poesie Germana Borgini, Gilberto Bugli, Andrea Canella, Luigi Cappella, Sergio Lepri, Attilia Pagliarani, Dauro Pazzini, Lorenzo Scarponi, Stefano Stargiotti, Annalisa Teodorani e Rosetta Tolomelli, con l’accompagnamento musicale della scuola “Giulio Faini”. Dalle ore 19 cena con food truck dell’azienda agricola Border River (consigliata la prenotazione al numero 0541/624703), mentre alle 20,30 e alle 21,15 per il festival dei burattini va in scena lo spettacolo “Dal paese dei balocchi” della compagnia Claudio e Consuelo di Alba.

Sempre in serata, alle ore 21, le vie del centro faranno da cornice alla prima edizione di “Balla!”, un nuovo evento pensato da Città Viva in collaborazione con cinque scuole di ballo locali, che si esibiranno per un quarto d’ora ciascuna dalle 21 alle 23,30 circa nelle vie Battisti, Saffi, Cavour e Don Minzoni. Questo il programma in dettaglio: ore 21 country (Wild Angels), ore 21,25 folk romagnolo e fruste (Sirene Danzanti), ore 21,50 hip hop (Palestra RaMi), ore 22,15 tango (HoTango), ore 22,40 folk romagnolo e fruste (Rimini Dance Company), ore 23,05 danza del ventre (Palestra RaMi).

Domenica 26 giugno il programma del fine settimana si completa con un nuovo appuntamento al Met, dove a partire dalle ore 18 la Festa del grano prosegue nell’ambito dell’iniziativa AmarMet, che prevede incontri, mercatini e aperitivi agricoli in collaborazione con le aziende agricole Cà Masaròt, Biodinamica Ella, Olivia, nonché la forneria contadina Pasta Madre e il Podere Bislacco. Alle 19 è prevista la consegna di una casetta per api impollinatrici al Museo etnografico da parte di Coop Alleanza 3.0, promotrice del progetto “Ogni ape conta” in collaborazione con LifeGate, Università di Bologna e Legambiente. La serata si concluderà a partire dalle 21,30 con la passeggiata intorno al museo condotta da Stefano Stargiotti: una chiacchierata tra dialetto e italiano dedicata al tema del grano.

Ultimo appuntamento della giornata, alle ore 21 presso l’area sportiva dietro la chiesa di San Vito, la seconda serata di commedia dialettale organizzata dalla Pro Loco di Santarcangelo: la compagnia “La Mulnela” porterà nuovamente in scena la farsa in tre atti “Zobia soira, puntuel agl’ott e mezz… puntuel!”, per la regia di Renato Carichini e Daria Rocchi (ingresso libero), prima dell’ultima replica prevista per martedì 28 giugno in piazza Panzini a Canonica.

Lascia un commento