SANTARCANGELO. Domenica 31 luglio nuovo appuntamento con “AmarMet”, mercato agricolo con aperitivo e incontri

 

In programma anche la presentazione del progetto RAGu

Domenica 31 luglio al Museo Etnografico si rinnova l’appuntamento “AmarMet”, mercato agricolo con incontri e aperitivo alla presenza degli operatori Cà Masaròt, azienda agricola biodinamica Ella, azienda agricola Olivia, la forneria contadina Pasta Madre e Podere Bislacco.

Dalle ore 18 il parco del museo sarà aperto con la possibilità di fare acquisti dai produttori a km zero e degustare un aperitivo, mentre alle 19 è in programma l’incontro “Mi passi la ricetta?”, con protagonista la storica riminese Mila Fumini che presenterà il progetto di archiviazione digitale intitolato “RAGu – Reti e Archivi del Gusto”. Nell’occasione, la ricercatrice fotograferà i libri di ricette portati dai presenti, che in questo modo potranno contribuire a valorizzare e diffondere attraverso il web un patrimonio culturale unico, altrimenti destinato a perdersi.

RAGu – Chi in famiglia non ha un libro o un quaderno di ricette tramandate di mano in mano da generazioni? Cerchiamo proprio quelle pagine consumate, strappate o macchiate, unte e bisunte, a righe o a quadretti, che raccolgono i saperi e i sapori della tradizione culinaria italiana, per poterle fotografare e valorizzare attraverso il web.

Mila Fumini – Ricercatrice presso il Dipartimento di Storia di Firenze, si è formata tra Bologna, Trento, Torino e Roma, specializzandosi nello studio degli ego-documents femminili, in particolare religiosi, in età moderna. Accanto a questa area di ricerca, da alcuni anni si sta specializzando in public and digital history sempre con un’attenzione particolare per la storia delle donne e la traccia delle produzioni documentali dei semi-colti.

Sempre domenica 31 luglio tornano gli eventi allo Sferisterio: alle ore 21 la scuola di musica Giulio Faini propone l’evento di beneficienza “Music Generation”. Sul palco si avvicenderanno gli alunni e i docenti della scuola Faini con la “Big Band” formata da allievi e docenti, la “Baby Band” dei piccoli talenti e l’esplosiva “Music Factory”, un ensemble formato dalla band degli alunni del progetto di musica d’insieme e dal coro della scuola i “Cor’Ali”.

Il costo dell’ingresso è di 5 euro, il ricavato sarà destinato a una borsa di studio per gli alunni della scuola di musica. Per informazioni e prenotazioni è possibile inviare un messaggio Whatsapp al numero 328/7094349.

Lascia un commento