Sarri: ‘Solo lo Sturm fisicamente meglio di noi’


I tifosi della Lazio vorrebbero vedere in Europa League la stessa squadra che sta dando spettacolo in Serie A: lo medesima cosa desidera anche Maurizio Sarri, che alla vigilia della sfida allo Sturm Graz ha esordito in conferenza evidenziando la qualità atletica degli austriaci: “La partita di andata ci ha detto che hanno numeri fisici impressionanti, è l’unica squadra che quest’anno ha fatto meglio di noi dal punto di vista fisico”. Lo Sturm, che si sta giocando il campionato austriaco contro il Salisburgo, “vale molto di più del nome che porta”, spiega Sarri, che poi si focalizza sui tanti impegni da affrontare in pochi giorni. “A me non piace preparare le partite in mezz’ora, il giorno prima della gara.
    Siamo costretti a far questo per giocare un mondiale in Qatar d’inverno…”, sospira.
    Quando gli chiedono perché la sfida di campionato con l’Udinese non sia stata messa di lunedì invece che di domenica alle 15, la risposta è chiara: “E’ difficile fare calendari in questo amba aradam senza senso. Mi sarebbe piaciuto giocare di domenica sera, con tempi così ristretti anche due-tre ore di riposo in più possono essere determinanti”. Alla parola ‘turnover’, il tecnico sbotta: “E’ un termine che mi sta sul c… E’ una fissazione italiana, le squadre inglesi usano sempre gli stessi undici. La loro abitudine a giocare ogni tre giorni sembra innata, il loro recupero è più veloce perché finita la partita non se ne parla più”. Quando gli chiedono se non si parli troppo poco di Milinkovic, Sarri risponde che semmai ‘è il contrario’: “Se ne parla anche troppo, ho letto solo di lui in chiave mercato. Si parla poco di sport vero e tanto di gossip: negli ultimi scorsi Ganna ha fatto il record dell’ora nel ciclismo, ma per avere notizie sono dovuto andare sui siti specializzati”, conclude con un velo di polemica.
    In conferenza stampa ha parlato anche il centrocampista croato Toma Basic: “L’Europa è un’opportunità anche per i giocatori che non giocano tanto, sono pronto a sfruttarla – esordisce – Questa stagione è iniziata bene, poi le cose sono cambiate rapidamente ma il calcio è così. Adesso per me è difficile, ma aspetto il mio momento,”. Sarri ha detto che il ragazzo è un giocatore completo (“Me lo sono dimenticato in panchina troppo spesso”), ma difetta ancora un po’ di personalità. Basic lo conferma: “E’ vero, devo crescere in questo aspetto. Il mio tiro? Tutti mi chiedono di usarlo di più, anche questo rientra nel discorso personalità”. In ogni caso, il futuro di Toma “è alla Lazio”. 
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte