• Scontri tra antagonisti e forze dell’ordine a Milano: ferito un poliziotto


    Milano vede calare su di sé l’ombra degli anni Settanta. La tensione in città è alle stelle a causa degli antagonisti che cercano lo scontro continuo. Manifestazioni di piazza, cortei e assembramenti degll’estrema sinistra si sono intensificati da quando Giorgia Meloni è salita a Palazzo Chigi e il centrodestra guida il governo con un parlamento democraticamente eletto. E intanto a Milano un poliziotto è rimasto ferito per mano degli antagonisti antifascisti, che si sono staccati per forzare l’ingresso al Foro Bonaparte durante una manifestazione in favore della pace in Ucraina.

    Il corteo è stato organizzato da Rete Antifascista Antirazzista ed è partito da piazza Fontana per dirigersi verso l’area ovest di Milano. Giunti nei pressi di Foro Bonoparte, i manifestanti hanno cercato di forzare il blocco di polizia e carabinieri, giunti sul posto in assetto antisommossa. Le forze dell’ordine hanno respinto i manifestanti, riconducibili all’area antagonista secondo quanto riferisce la questura, ma durante le fasi di contatto è stato ferito un funzionario di polizia. “Un gruppo di circa 70 persone, esponendo striscioni e accendendo fumogeni, si è staccato contravvenendo alle indicazioni di via Fatebenefratelli, per tentare di accedere in Foro Bonaparte facendo pressione per alcuni minuti sui reparti inquadrati di polizia e carabinieri“, dichiara la questura in una nota.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte