Sferisterio, l’opera lirica torna a Santarcangelo

 

Mercoledì 20 e giovedì 21 luglio “La bohème” e “L’italiana in Algeri”

L’opera lirica torna a Santarcangelo con due serate all’insegna dei classici. Allo Sferisterio, nelle serate di mercoledì 20 e giovedì 21 luglio alle ore 21 saranno infatti rappresentate, rispettivamente, “La bohème” di Giacomo Puccini e “L’italiana in Algeri” di Gioacchino Rossini. Le due opere sono frutto di una co-produzione internazionale realizzata da La Musica Lirica Usa & Voci nel Montefeltro. L’ingresso a entrambe le serate sarà gratuito senza necessità di prenotazione.

L’appuntamento con la lirica, iniziato nel 2006 e rinnovato anche per quest’anno, si inserisce nel cartellone degli eventi estivi dell’estate santarcangiolese: quaranta le iniziative organizzate sia nel capoluogo che nelle frazioni, per un totale di settanta serate, comprese le rassegne Frazioncine, Santarcangelo per i Bimbi ed Estate Viva.

La bohème – L’esistenza spensierata di un gruppo di giovani artisti bohémien costituisce lo sfondo dei diversi episodi in cui si snoda la vicenda dell’opera, ambientata nella Parigi del 1830.

L’italiana in Algeri – La vicenda si svolge alla corte di Mustafà, bey di Algeri, il quale – stanco della moglie Elvira e delle schiave del suo harem – decide di provare un’amante italiana. Grazie all’intervento dei corsari, dopo un naufragio, viene catturata Isabella, che era partita dall’Italia insieme al suo servitore Taddeo alla volta di Algeri per ritrovare il suo amato Lindoro, divenuto schiavo del bey. Sarà dal momento in cui l’italiana verrà portata a corte che inizieranno i guai per Mustafà, che finirà burlato e deriso dai giochi di Isabella, la quale invece riuscirà a ricongiungersi a Lindoro e a riportarlo in Italia.

Lascia un commento