• Spezia: Italiano “dobbiamo crescere velocemente”

    (ANSA) – GENOVA, 27 SET – “Sapevamo che sarebbe stata una
    partita difficile e che ci avrebbero messo in difficoltà.
        Abbiamo sofferto un po’, specialmente nel primo tempo. Nel
    secondo tempo forse potevamo fare anche qualche gol in piu.
        Djuricic sta diventando un giocatore completo, così come
    Locatelli, Caputo, Berardi e Defrel. Stiamo migliorando nella
    fase difensiva”. Così il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi
    dopo il match vinto con lo Spezia. Di umore completamente
    opposto Vincenzo Italiano, allenatore dei liguri, al debutto in
    Serie A. “Non fa piacere anche se siamo all’esordio, ma per
    sessanta minuti abbiamo tenuto testa al Sassuolo – ha detto -.
        Ci manca il lavoro, ma dobbiamo crescere velocemente, perché
    dobbiamo adeguarci a questa categoria. Dobbiamo cercare di
    tenere di più la palla e aggredire in maniera più efficace. Ci
    saranno dei momenti in cui dovremo soffrire e lo faremo da
    squadra”.
        Il primo gol delle Aquile liguri in Serie A porta la firma di
    Andrey Galabinov. “Sicuramente il Sassuolo è una delle squadre
    che gioca meglio e oggi l’ha dimostrato, per sessanta minuti
    abbiamo tenuto botta ma alla fine è venuta fuori la loro
    esperienza. Molto probabilmente avremmo fatto meglio giocando al
    Picco, forse si è sentita un po’ l’emozione. Il futuro? Contento
    di essere qui” (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte