• Tir schiaccia ambulanza: picchetto d’onore per autista Cri morto


    (ANSA) – SENIGALLIA, 01 DIC – Picchetto d’onore della Croce
    Rossa Italiana, palloncini bianchi e feretro portato a spalla
    dai colleghi volontari. Così il Comitato di Senigallia della Cri
    ha voluto porgere l’ultimo saluto all’autista e soccorritore
    Simone Sartini, nel giorno del suo funerale dopo il tragico
    schianto con l’ambulanza mentre svolgeva un trasporto sanitario.
        Occhi rossi e lucidi a testimonianza di quanto fosse ben voluto
    da tutti, la chiesa non è riuscita a contenere tutti i
    familiari, amici, conoscenti e colleghi riunitisi per l’addio al
    28enne morto Falconara, sullo svincolo tra il casello di Ancona
    Nord e la SS76, dove l’ambulanza è stat schiacciata da un tir
    che si è ribaltato. Con lui è morto il paziente trasportato, un
    81 di origini brindisine, da tempo residente a Senigallia,
    Cosimo Maddalo, le cui esequie verranno celebrate domani alla
    chiesa della Pace. Un altro soccorritore, 59 anni, è ricoverato
    all’ospedale regionale di Torrette ma fuori pericolo. Alla
    funzione religiosa erano presenti decine di volontari dai vari
    comitati territoriali Cri della Marche, tutti in divisa. C’erano
    anche il sindaco Massimo Olivetti e l’assesore regionale alla
    Sanità Filippo Saltamartini. La messa è stata celebrata dal
    parroco della frazione Cesanella, don Mario Camborata: “Simone
    ha reso bella la vita di tante persone ma ora non è scomparso:
    la sua vita si è trasformata. La vita che viene da Dio non
    finisce”. “Simone era un esempio per tanti – ha aggiunto -: la
    sua morte è contro natura. Ai familiari possiamo solo ricordare
    la parola del Signore, perché sia loro di conforto e di speranza
    per continuare insieme il cammino della vita”. Numerosi i
    messaggi al termine. Hanno preso la parola vari volontari della
    Croce Rossa. Dopo la preghiera del volontario, i colleghi hanno
    portato la bara nel piazzale esterno dove per l’ultimo saluto
    sono stati fatti volare anche dei palloncini bianchi mentre le
    sirene delle ambulanze suonavano per omaggiare il soccorritore
    28enne. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte