Ucraina: bombe russe su Nikopol, tre civili feriti 


Tre civili, inclusa una bambina di 6 anni, sono rimasti feriti durante la notte a Nikopol, nell’Ucraina meridionale, in seguito ad un pesante attacco delle forze russe: lo ha reso noto il governatore della regione di Dnipropetrovsk, Valentyn Reznichenko, come riporta il Kyiv Independent. Secondo Reznichenko la città è stata colpita da 100 proiettili, che hanno danneggiato un’abitazione. La bambina e sua madre hanno riportato ferite gravi. Nell’attacco sono stati danneggiati oltre 30 tra edifici e case, due asili, una scuola, alcuni negozi, un sistema di trasmissione del gas e linee elettriche.

Una forte esplosione è stata udita questa mattina a Melitopol, una città nell’Ucraina meridionale occupata dai russi: lo ha reso noto il sindaco, Ivan Fedorov, come riporta il Kyiv Independent. Secondo le prime informazioni sarebbe esploso un veicolo. Al momento non ci sono informazioni su eventuali vittime.

Esplosioni sono state udite questa mattina nella regione ucraina di Nikolayev, nel sud del Paese, e le sirene antiaeree sono risuonate in otto regioni ucraine: lo riporta l’agenzia russa Tass, che cita media ucraini (Obshchestvennoye e 24 TV).


Fonte originale: Leggi ora la fonte