VALMARECCHIA. Al via da Montebello di Tortiana “Come Nomadi nei borghi”

 

Mercoledì 22 giugno si alza il sipario su “Come nomadi nei borghi”, il progetto in quattro tappe della Brigata del Diavolo-Cuochi Sognatori per appuntamenti fra cucina, musica, storia, storie, condivisione e solidarietà che abbraccerà Montebello di Torriana, Verucchio, Ca’Rosello a Secchiano di Novafeltria e Santarcangelo. 

Il ricavato sarà totalmente devoluto ai servizi sociali dei quattro Comuni

Condivisione, (ri)scoperta degli angoli più belli del territorio, cucina, musica, storia, storie e solidarietà: c’è un po’ di tutto in “Come nomadi nei borghi”, il nuovo progetto ideato da Fausto Fratti e Stefania Arlotti e proposto dall’Associazione Brigata del Diavolo-Cuochi Sognatori a quattro Comuni della Valmarecchia che l’hanno abbracciato immediatamente. 

“I racconti di un tempo attorno al camino, le veglie serali fra le contrade dei paesi, le chiacchiere degli amici sulla piazza nelle ore di svago, o ancora le scampagnate del giorno di festa, le cene sla ligaza, le feste di vicinato… Con questa iniziativa ereditiamo lo spirito di un po’ di tutto questo e lo traduciamo in piccoli quadri viventi nella cornice dei nostri amati paesaggi romagnoli cogliendo aspetti minuti, curiosi o divertenti della cultura e della storia che li ha popolati. Ci aiuteranno in ciò artisti, studiosi o semplici appassionati che animeranno ogni tappa di racconti, storie, particolari e notizie su episodi e personaggi, avvenimenti e territori” spiega lo stesso Fratti, svelando quindi il format di un progetto itinerante in quattro tappe che si aprirà la prossima settimana a Montebello e si chiuderà a settembre a Santarcangelo dopo le serate di luglio e agosto a Verucchio e Ca’Rosello di Secchiano di Novafeltria: “Il fil rouge saranno le chiese, lo stare insieme e il racconto: dopo la conviviale cena “al sacco” fra note “zingare” di accompagnamento (ogni commensale si porterà la cena da condividere nel caso con i presenti), i presenti porteranno la loro sedia davanti al portale della chiesa di turno e con gli sguardi addolciti dai colori del tramonto ci immergeremo nella forma leggera dell’intrattenimento e del racconto, nei mondi reali e immaginari con le narrazioni di una serie di personaggi locali. L’intero ricavato sarà poi destinato ai servizi sociali dei quattro Comuni per aiutare persone e situazioni di difficoltà. Abbiamo testato il format la scorsa estate fra le rovine di Scorticata e il borgo clementino riscontrando grande apprezzamento e voglia di socialità genuina”.

 

IL CALENDARIO

Mercoledì 22 Giugno 2022 ore 19:30 Montebello – Giancarlo Zoffoli e Maurizio Matteini Palmerini

La natura e la storia, il mutamento demografico di Torriana e Montebello, Il paesaggio e le specie vegetali, la guerra e gli episodi cruenti ed epici avvenuti fra queste colline.

 

Mercoledì 13 Luglio 2022  ore 19:30 Verucchio

Gianfranco Miro Gori “ Il romagnolo”  

Con Miro passeggeremo fra caratteri veri e i luoghi comuni dell’anima romagnola. I tratti identitari che spesso il dialetto ha saputo cogliere con immagini uniche e intramontabili.

 

Mercoledì 24 agosto 2022  ore 19:30 Ca’ Rosello- Secchiano 

Luigi Cappella e Lorenzo Valenti spostano il racconto fra le antiche mura di Ca’ Rosello e in generale nelle atmosfere e nelle storie delle genti della Valmarecchia, umanità e vicende che appartengono al nostro passato ed al nostro presente.

 

Mercoledì 14  Settembre 2022

Stefano Stargiotti  “I matti di Santarcagelo”  

a lui il compito di riportare la memoria su persone che hanno calpestato le strade di Santarcangelo con le loro presenze “fuori dal coro” …perché bizzarre, stravaganti o speciali, presenze divenute care e familiari per tanti.

 

Lascia un commento