Weekend al cinema, novità da Venezia e Roma


Sono ancora i grandi festival a dettare la legge della distribuzione in questo scorcio di autunno che ancora indossa le vesti dell’estate. Degli otto film in uscita nei prossimi due giorni, i più attesi hanno alle spalle una “prima festivaliera” tra Venezia e Roma. E’ invece già in sala l’emozionante documentario CITTO di Daniele Ceccarini dedicato a un regista che è anche uno dei testimoni storici del ‘900 italiano, Francesco “Citto” Maselli.
    In uscita: – IL COLIBRI’ di Francesca Archibugi con Pierfrancesco Favino, Kasia Smutniak, Bérénice Bejo, Laura Morante, Sergio Albelli, Alessandro Tedeschi, Benedetta Porcaroli, Massimo Ceccherini, Fotinì Peluso, Francesco Centorame, Pietro Ragusa, Valeria Cavalli, Nanni Moretti, Francesca De Martini. Dal romanzo pluripremiato di Sandro Veronesi, un racconto almeno in apparenza autobiografico che passa dai ricordi di Marco Carrera, tra l’adolescenza negli anni ’70 e l’oggi. Un percorso che è quasi un romanzo di formazione dal primo amore al matrimonio, dalla paternità alla rovina del gioco, dalla faticosa riscoperta di se stesso al confronto con la psicoanalisi. Film d’apertura della Festa del Cinema di Roma.

– AMANDA di Carolina Cavalli con Benedetta Porcaroli, Galatea Bellugi, Michele Bravi, Monica Nappo, Margherita Maccapani Missoni, Giovanna Mezzogiorno. Ha 24 anni e nessun amico l’insoddisfatta Amanda che sognerebbe di poter dividere emozioni e scoperte con qualcuno e invece si rinserra sempre di più in un’odiosa solitudine. Finché si imbatte in Rebecca, con cui giocava da bambina e decide di farne la sua amica del cuore. Ma non tutto al mondo gira proprio come vogliamo…Una rivelazione alla Mostra di Venezia la conferma del talento di una giovane protagonista.

– HALLOWEEN ENDS di David Gordon Green con Jamie Lee Curtis, Will Patton, Kyle Richards, Andi Matichak, James Jude Courtney, Nick Castle, Rohan Campbell, Candice Rose, Michele Dawson, Stephanie McIntyre, Nick Lawrence. Si propone come l’atto finale di una delle più longeve saghe Hollywood nella storia del cinema americano e per l’occasione richiama in servizio la carismatica Laurie Strode (Jamie Lee Curtis) che è intenta a scrivere le sue memorie quattro anni dopo l’ultimo attacco del serial killer Michael Meyers. Tutto sembra ormai dimenticato finché un nuovo atto di violenza squarcia la quiete della cittadina in cui Laurie vive. E l’incubo ricomincia… – LA RAGAZZA DELLA PALUDE di Olivia Newman con Daisy Edgar-Jones, Taylor John Smith, Harris Dickinson, Michael Hyatt, Sterling Macer Jr., David Strathairn, Garret Dillahunt, Eric Ladin, Ahna O’Reilly, Charlie Talbert, Billy Slaughter, Jayson Warner Smith, Sarah Durn, Bill Kelly. Nelle paludi selvagge del Nord Carolina Kya è cresciuta forte e scontrosa tanto che tutti la indicano come un essere asociale e pericoloso. In realtà non è così ma quando un ragazzo viene trovato ucciso dopo che ha fatto amicizia con lei, Kya viene subito additata come potenziale assassina, arrestata e portata in tribunale. Nel corso delle udienze però la verità si fa sempre più nebulosa ed emergono i minacciosi segreti della palude, dove la violenza si compie senza testimoni.

– LE BUONE STELLE d Hirokazu Kore-Eda con Kang-ho Song, Doona Bae, Lee Ji-Eun, Dong-Won Gang, Joo-Young Lee. Con il suo inconfondibile stile tra melodramma sociale e commedia, il maestro giapponese premiato a Cannes e a Venezia racconta la storia di una donna che è costretta ad abbandonare il suo bambino appena nato. Due scalcinati truffatori, trafficanti di bambini, salvano il neonato ma vengono presto raggiunti dalla donna, adesso pentita. Tutti insieme decidono però che il bambino va affidato a una famiglia ideale disposta a comprarlo e si mettono in viaggio insieme per trovare la soluzione migliore.
    In realtà finiranno ad affezionarsi al bimbo e a diventare inseparabili: ignorano però che la polizia li cerca e che c’è di mezzo anche un caso d’omicidio.

Escono anche: STAVAMO BENE INSIEME, romantico documentario di Mattia Molinari sulla squadra di calcio del Milan allenata da Carlo Ancelotti e vincitrice della sesta e settima coppa dei campioni a strisce rossonere; IL RAGAZZO E LA TIGRE di Brando Quilici, storia dell’amicizia tra due orfani, un bambino e un felino sulle pendici dell’Himalaya; la commedia per famiglie di Yngvild S Sve Flikke, dall’enigmatico titolo NINJABABY che fa riferimento alla passione da fumettista della ragazza protagonista. 


Fonte originale: Leggi ora la fonte