Zelensky: a Kiev il 10% delle armi chieste, aspettiamo Francia e Italia


“Ci aspettiamo passi importanti dall’Italia e dalla Francia” sul fronte della difesa. Lo ha detto il presidente Volodymyr Zelensky intervenendo all’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa e riferendosi alla difesa aerea .

“Sinceramente abbiamo il 10% di quanto ci serve per difenderci”, ha aggiunto il Presidente ucraino che si è detto “contento che i primi rifornimenti per la difesa aerea siano arrivati ieri dalla Germania, che è uno dei soli 5 paesi che producono quanto ci serve per difendere i nostri cieli”. 

Zelensky ha anche chiesto che la Russia sia definita uno stato terrorista, e che gli asset russi congelati in Europa siano utilizzati per compensare il suo Paese dei danni subiti.  Alla fine del suo discorso l’assemblea l’ha ringraziato per le sue parole con una lunghissima standing ovation dei membri dell’organo di Strasburgo.


Fonte originale: Leggi ora la fonte